Il tè matcha è il tè giapponese per eccellenza, noto anche come l’elisir dei monaci buddisti da oltre 900 anni. Si tratta di un tè verde coltivato soltanto in Giappone, in condizioni climatiche particolari. Settimane prima della raccolta, le piante di matcha vengono coperte in modo che abbiano il giusto grado d’ombra in modo tale da aumentarne il contenuto di clorofilla, che conferisce a questo tè il tipico colore verde, e per mantenere l’integrità degli amminoacidi in esse contenuti.

Tè matcha: proprietà e benefici

tè matcha

Il tè verde matcha vanta innumerevoli benefici

  • Contiene una grossa quantità di antiossidanti; preziose molecole che proteggono i tessuti del nostro organismo dall’invecchiamento e dalle malattie. È stato dimostrato che il té matcha contiene un’importante classe di antiossidanti, le catechine, fra cui l’epigallocatechina gallato (EGCg), molecola alla quale sono state riconosciute proprietà anticancro.
  • Favorisce la perdita di peso perché è in grado di ridurre la sensazione di fame, può essere utilizzato in regimi alimentari ipocalorici perché privo di calorie, e grazie al suo effetto diuretico, aiuta anche l’eliminazione dei liquidi in eccesso.
  • Rinforza il sistema immunitario. Grazie alla presenza dei numerosi antiossidanti e polifenoli contribuisce a rinforzare il sistema immunitario. Contiene inoltre ferro, potassio, vitamina A e C e calcio, minerali e vitamine utili al buon funzionamento del sistema immunitario. È stato inoltre dimostrato che l’epigallocatechina gallato inibisce la crescita di molti batteri e virus patogeni, fra cui lo Stafilococco, il virus dell’epatite B e C e l’herpes virus.
  • Detossificante. La clorofilla presente nel tè matcha è un potente agente detossificante che ha un grande effetto drenante.
  • Contribuisce al benessere dell’apparato cardiovascolare tenendo bassi i valori di colesterolo nel sangue e riducendo l’accumulo dei lipidi.
  • Benefico per l’apparato gastrointestinale perché facilita l’eliminazione delle feci, aiutando così alla pulizia del colon e favorendo l’eliminazione di tossine che vi si possono accumulare. E’ anche un efficace rimedio per l’iperacidità gastrica.

Oltre a contenere una notevole quantità di antiossidanti, come abbiamo già detto,(circa 100 volte superiore a quella che si trova nella stessa quantità di altri tipi di té verde) il tè matcha è una fonte eccellente di vitamina A, vitamine del gruppo B, vitamina C, vitamina E e vitamina K e contiene anche una discreta quantità di minerali.

Controindicazioni

Questo straordinario tè contiene elevate dosi di caffeina, per cui in individui sensibili potrebbe causare oltre ad uno stato di eccitazione, anche episodi di diarrea, aritmie cardiache e disturbi intestinali. Particolare prudenza bisognerebbe avere durante la gravidanza e l’allattamento.

Come preparare il tè matcha

tè matcha

Dopo aver messo in una tazza il té in polvere, si aggiunge l’acqua calda (la temperatura ideale è di circa 80°C) e si mescola con uno strumento apposito chiamato chasen, una sorta di frustino in bambù, che mescola il tutto in modo omogeneo.

In realtà, per preparare un perfetto tè matcha tradizionalmente bisognerebbe utilizzare anche uno specifico cucchiaino in bambù, che ne misura la giusta dose da utilizzare, ed un’apposita tazza in ceramica o terracotta.

Gli usi in cucina

Il tè matcha oggi è ampiamente utilizzato anche nella preparazione di molte ricette, come biscotti, cioccolatini, gelati e dolci vari.

tè matcha smoothie

smoothie di tè matcha

tè matcha colazione

latte e tè matcha con frutta fresca

tè matcha ricette

torta con crema aromatizzata al tè matcha e base di biscotto al cioccolato

Provate anche voi a usare questo meraviglioso tè liberando la fantasia!!!