Oggi voglio condividere con voi un’intenzione. Si, nel senso che a settembre inizierò a provare il Gyrotonic con la mia trainer di fiducia Virna Concer a Rimini presso il suo studio. Non so bene cosa aspettarmi e vi dico la verità, mi ha incuriosito il fatto che lo pratichino molti vip! Si sa, loro in fatto di benessere e forma fisica, sono sempre un passo avanti a noi “comuni mortali”, così mi sono messa in testa che voglio scoprire io stessa di cosa si tratti e perché faccia tanto bene!

Navigando un po’ sul web e sui social ho potuto approfondire l’argomento e ho scoperto che il Gyrotonic Expansion System esercita i principi chiave della danza, dello yoga, del tai-chi, del nuoto e della ginnastica dolce utilizzando delle apparecchiature progettate ad hoc per l’allungamento e il potenziamento muscolare.

Non è un caso che siano tutti pazzi per il Gyrotonic. Dall’immancabile Madonna a Caterina Guzzanti. Passando per Alessandra Ferri, vera e propria pioniera italiana.

Ma che cos’ha di speciale il Gyrotonic?

«Aumenta l’energia vitale e rallenta l’invecchiamento» spiega Maddalena Borasio, danzatrice e personal trainer certificata Gyrotonic Expansion System® a Milano. «Il Gyrotonic è stato ideato da Juliu Horvath, un ballerino di origine ungherese, per potersi tenere in forma dopo un infortunio al tendine d’Achille» racconta Maddalena «Il lavoro nel corpo di un danzatore è spesso asimmetrico durante le coreografie. Anni di prove mi avrebbero portato a disequilibri dannosi per il fisico, che però così sono riuscita a ribilanciare»). «L’utilizzo di questo attrezzo in legno con cinghie e tiranti fa sì che il corpo possa lavorare “in scarico di peso” con assoluta simmetria. Horvath ha integrato esercizi isometrici provenienti da altre tecniche posturali con insegnamenti dal Tai Chi, dallo yoga e dalla danza, rendendo i movimenti più efficienti e tridimensionali».

Ma ecco sintetizzati i benefici di questa disciplina, che va praticata con l’aiuto di un personal trainer in sessioni da un’ora.

1. Tonifica la muscolatura.

2. Aumenta la flessibilità. Gyrotonic, infatti, allena la schiena e la sua funzionalità, rinforzando la colonna per regalare una postura migliore e ridurre il rischio di infortuni e l’accumulazione di traumi; maggiore flessibilità e resistenza della colonna conferiscono a tutto il fisico maggior vigore e forza.

3. Agisce sul sistema respiratorio. La respirazione viene sincronizzata in base al tipo di esercitazione per stimolare il ritmo cardiovascolare nel modo giusto.

4. Favorisce la coordinazione e la propriocettività, cioè il senso di sé nello spazio, consapevolezza che aiuta l’equilibrio e la corretta distribuzione del proprio peso corporeo.

5. “Scioglie” le articolazioni, rivelandosi utilissimo per il recupero dopo infortuni a spalle o ginocchia.

6. Aiuta il sistema circolatorio, sanguigno e linfatico.

7. Offre sollievo agli organi interni; molte posizioni del Gyrotonic sono invertite e favoriscono la decompressione.