Finalmente riesco a scrivere questo articolo per potervi parlare del metodo Canali e della grande passione e professionalità delle persone che ho avuto il piacere di conoscere!

 

Tutto ha avuto inizio ad aprile quando ho ricevuto l’invito a partecipare alla giornata di presentazione delle innovative macchine auxotoniche ideate da Vincenzo Canali, esperto in postura e preparazione atletica, che ha seguito alcuni tra i più grandi campioni come Yelena Isinbayeva, medaglia d’oro alle Olimpiadi di Atene 2004 e Pechino 2008, Giuseppe Gibilisco, campione del mondo a Parigi 2003 e bronzo ad Atene 2004, e Claudio Stecchi, argento ai Mondiali juniores di Moncton (Canada) 2010, Antonietta Di Martino argento ai Mondiali di Osaka 2007 e a quelli indoor di Istanbul 2011 e l’ottocentista polacco Marcin Lewandowski.

Canali-System

La giornata di presentazione si è svolta nel loro bellissimo  show-room a Udine, dove tra accurate e dettagliate spiegazioni, a cura del dott. Canali, e prove dei diversi macchinari a nostra disposizione, mi si è aperto un mondo del quale non ero a conoscenza! Io, come sapete, non sono una personal trainer, ma semplicemente una “fitness addicted”, quindi non posso regalarvi tecnicismi ma solo senzazioni, e la mia è stata di piacevole sorpresa! Ebbene si, essendo abituata ad usare i soliti macchinari che ormai ogni palestra ha, provando quelle di casa Canali, ho subito notato la differenza. Il #metodocanali è innovativo perché si basa su una domanda che Vincenzo, nella sua carriera da preparatore atletico, si è troppo spesso posto:” perché gli atleti, nonostante potenzino in maniera corretta i muscoli principalmente utilizzati nel proprio sport, sono soliti infortunarsi così di frequente? La risposta a questa domanda ha dato vita a tutto il progetto e alla realizzazione di Canali System! La verità è che non va allenato il singolo muscolo perché troppo poco sviluppato o per fare in modo che l’atleta migliori la propria performance, ma l’esatto contrario. Troppo spesso portiamo i nostri muscoli ad essere eccessivamente sviluppati, rispetto a tutto il resto del corpo, e in troppe circostanza ci dimentichiamo che il nostro corpo è un pezzo unico, non un puzzle da comporre a nostro piacimento. L’idea che sta alla base di ogni macchina di Canali System è quella di portare chi le utilizza a non isolare e allenare IL muscolo singolarmente, ma fare in modo che sia sempre e comunque sviluppata la muscolatura e le articolazioni di sostegno attorno ad esso. Questo permette di potenziare i nostri muscoli in maniera funzionale, e di costruire un corpo più solido e resistente. La cosa che più mi ha stupito e mi ha fatto immediatamente notare la differenza è che se non utilizzi, davvero, tutti gli altri muscoli, soprattutto l’addome, non muovi la macchina nemmeno di un centimetro!!!

Macchine Auxotoniche; cosa significa?

Noi, durante l’utilizzo dei macchinari in palestra, siamo principalmente abituati al movimento isotonico, cioè ad un carico di peso e resistenza costante. Il movimento auxotonico invece fa si che il carico aumenti proporzionalmente all’accorciamento muscolare. Non siamo più noi ad adattarci al movimento del macchinario, ma è la macchina che lavora con a noi; le macchine auxotoniche Canali System, ogni volta che variamo l’angolo di movimento, modificano automaticamente anche la posizione dello schienale e del sellino (il che lo rende anche una cosa divertente e gustosa, nonostante si stia facendo fatica) per accompagnare i nostri movimenti e proteggere le articolazioni.

Canali System Canali SystemCanali System

Un’altra grande differenza rispetto alle macchine tradizionali è che non ci sono pesi! Con le macchine auxotoniche è possibile aumentare il carico cambiando semplicemente l’angolo di movimento. La scala di difficoltà, non si riferisce ai kg di carico ma al livello alla progressiva diminuzione degli angoli interni al macchinario e va da una resistenza minima 0 (e io facevo già una gran fatica solo con quella!) a una massima di 10.

Canali System Canali System

Per chi sono indicate le macchine Canali System?

Ho parlato tanto di atleti, ma in realtà sono macchinari adatti a tutti, perché sono progettati proprio per rendere il potenziamento muscolare sicuro soprattutto per chi è “nuovo della sala pesi” e non è seguito da personal trainer.

Io me ne sono innamorata perché davvero ho notato la differenza di allenamento. La mia preferita, ma perché ho il pallino delle gambe e dei glutei, è  la LEG PRESS, infatti al Rimini Wellness non ho fatto che provarla e riprovarla!!!! Ora tocca a voi provarli e farmi sapere cosa ne pensate 😉

Canali System Canali System Canali System